Premiazione alla Farnesina per gli studenti del “Beamline for schools” (BL4S)

23/02/2018 - Admin


Si è svolta l’otto febbraio alla Farnesina la premiazione delle due squadre di studenti italiani vincitrici della competizione del CERN (Organizzazione europea per la ricerca nucleare), riservata agli studenti delle scuole secondarie superiori “Beamline for schools” (BL4S).

I ragazzi, provenienti dal Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Firenze e del Liceo “Temistocle Calzecchi Onesti” di Fermo hanno vinto le edizioni 2015 e nel 2017 della competizione scientifica internazionale e hanno già svolto l’esperimento da loro proposto presso il grande laboratorio ginevrino (il più grande al mondo per la fisica delle particelle).

L’evento, intitolato “La scienza vincente della scuola italiana”, è stato organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), congiuntamente al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) e all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), con l’intento di celebrare l’importanza di questo doppio risultato: Italia è l’unico Paese ad aver vinto per due volte la competizione scientifica.

A premiare le due scolaresche, il Direttore Generale del CERN, Fabiola Gianotti. All’evento sono intervenuti il Sottosegretario di Stato del MAECI, Sen. Benedetto Della Vedova, il Direttore Centrale per l’innovazione e la ricerca, Min. Plen. Fabrizio Nicoletti, il Presidente INFN, Prof. Fernando Ferroni e il Capo del Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e Formazione del MIUR, dott.ssa Rosa De Pasquale.

Benedetto della Vedova ha espresso le proprie congratulazioni agli studenti: “Al CERN l’Italia offre ogni anno un forte contributo, non solo finanziario, ma anche di straordinari scienziati. Mi auguro che la bella esperienza di questi alunni, che rappresenta un esempio di quella diplomazia scientifica che il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale assume come una delle sue priorità, rafforzi la loro motivazione e l’entusiasmo necessari per continuare negli studi e diventare i grandi scienziati italiani del domani”.

 



Fonte: MAECI

Paese: Italia, Svizzera

SSD: 02 - Scienze fisiche