Italia-Messico, si rilancia la cooperazione scientifica e tecnologica

24/10/2017 - Admin

Firmato il 17 ottobre alla Farnesina, al termine della V riunione della Commissione binazionale Italia Messico (Roma il 16 – 17 ottobre), il nuovo Protocollo Esecutivo (PE) per la cooperazione scientifica e tecnologica tra i due Paesi. A firmare il documento, il Viceministro italiano per i beni, le attività culturali e il turismo (MIBACT) Dorina Bianchi e il Direttore esecutivo dell’Agenzia messicana della cooperazione internazionale per lo sviluppo (AMEXCID) Agustín García-López Loaeza, a capo delle rispettive delegazioni partecipanti alla Sottocommissione educativa, culturale, scientifica e tecnologica.

Il nuovo PE – che si iscrive nell’ambito  dall’Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Repubblica Italiana e gli Stati Uniti Messicani firmato a Città del Messico il 19 settembre del 1997 ed entrato in vigore il 10 luglio 2000 –  sosterrà  per il triennio 2018-2020 la mobilità dei ricercatori tra i due Paesi, finanziando anche alcuni progetti scientifici eccellenti.

Perfezionato alla Farnesina il 16 ottobre, nell’ambito del gruppo di lavoro coordinato dal Direttore centrale per l’Innovazione e la ricerca del MAECI  Fabrizio Nicoletti e dal Direttore generale aggiunto per la Cooperazione tecnica e scientifica dell’AMEXCID Cristina Ruiz Ruiz, il nuovo Protocollo Esecutivo riflette la grande attenzione delle Parti all’ambiente, al patrimonio culturale e al benessere delle rispettive popolazioni. Nicoletti ha sottolineato l’importanza del PE per “spingere la  cooperazione nella scienza, nella tecnologia e nell’innovazione ai massimi livelli  e per stimolare il coinvolgimento attivo dei giovani  nelle attività di ricerca e di formazione sui temi scelti in sintonia con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile individuati dall’ONU, nell’ambito della c.d. Agenda 2015 – 2030”.

In considerazione degli eccellenti risultati ottenuti nel precedente triennio e nell’ottica di rafforzare ulteriormente la collaborazione scientifica e tecnologica, si è deciso di incrementare nel PE i numero dei progetti ammessi alla richiesta di finanziamento, portandolo a 14. Ai migliori progetti la Parte italiana, oltre a finanziare la mobilità, erogherà anche i fondi del contributo annuale previsto per i progetti di “Grande Rilevanza”; la Parte messicana offrirà invece ulteriori biglietti aerei  per i ricercatori messicani e soggiorni in Messico per i ricercatori italiani.

Il Messico è una delle più promettenti economie emergenti. Recentemente diventato membro dell’Alleanza del Pacifico, dei G20 e dell’OCSE, il Paese centroamericano è considerato un importante partner economico a livello mondiale.

Approfondimenti


Fonte: Ufficio IX - DGSP MAECI

Paese: Italia, Messico

SSD: 00 - Diplomazia scientifica