Inaugurata al Cairo la mostra “Eye on the Globe, Cosmo-SkyMed the Italian Satellite Radar Constellation”

16/05/2019 - Admin Egitto

Una mostra scientifica sulle potenzialità della costellazione satellitare CosmoSkyMed. A realizzarla, l’Ambasciata d’Italia al Cairo, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, ThalesAleniaSPazio, Telespazio, eGeos (Gruppo Leonardo) e, da parte egiziana, la National Authority for Remote Sensing and Space Sciences (NARSS). Obiettivo della mostra,  descrivere le potenzialità e le numerose applicazioni dell’interferometria satellitare, di cui l’Italia è leader mondiale, attraverso la suddetta costellazione CosmoSkyMed.

La mostra “Eye on the Globe” si è aperta il giorno 11 Aprile 2019, presso l’hotel Hilton del Cairo – Heliopolis ed è stata inaugurata dall’astronauta italiano Paolo Nespoli congiuntamente all’Ambasciatore italiano al Cairo S.E. Giampaolo Cantini, al Prof. Mohamed Zahran Presidente del NARSS, al Prof. Islam Abu El Magd Consigliere per le Scienze dello Spazio del Ministro per l’Alta Formazione e Ricerca Scientifica ed all’Addetto per la Scienza e la Tecnologia dell’Ambasciata d’Italia al Cairo Prof. Claudio Margottini.

La mostra descrive le numerose applicazioni dell’interferometria satellitare, attraverso la costellazione CosmoSkyMed, di cui l’Italia è leader mondiale. Tali osservazioni della terra possono fornire dati di eccezionale interesse scientifico e pratico, a costi molto contenuti, in vari settori quali infrastrutture e gestione del territorio, agricoltura e produzione alimentare, difesa, rischi naturali ed antropici, beni culturali, idrocarburi, cambiamenti climatici, sorveglianza marittima e molto altro ancora. La mostra, avente carattere itinerante, verrà successivamente ospitata da importanti università e centri di ricerca egiziani.

La Costellazione radar satellitare italiana COSMO-SkyMed è importante per le sue applicazioni scientifiche in vari campi, come sopra citato e, nei primi dieci anni di attività, ha raccolto oltre 1 milione di scene radar in tutto il mondo, monitorando la Terra in tutte le condizioni meteorologiche e di visibilità.

Nel corso dell’evento al Cairo è stato presentato il volume “Eye on the Globe” (in allegato), realizzato da questa Ambasciata in collaborazione con la Egyptian National Authority for Remote Sensing and Space Science (NARSS), l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) ed eGeos (Gruppo Leonardo), con il contributo di ThalesAlenaSpazio, Telespazio, AVIO, Parco Archeologico di Pompei, UNESCO Chair dell’Università di Firenze ed ISPRA. Il volume, realizzato con gli auspici del Ministero per l’Alta Formazione e la Ricerca Scientifica dell’Egitto si apre con la introduzione dell’Ambasciatore S.E. Giampaolo Cantini e con quella del Ministro per l’Alta Formazione e Ricerca Scientifica Prof. Khaled Abdel Ghaffar. Il volume, così come la mostra, illustra una serie di applicazioni della costellazione satellitare CosmoSkyMed in settori di potenziale interesse anche per l’Egitto, e comprende alcuni casi di studio sviluppati specificatamente per il territorio egiziano.

Approfondimenti


Fonte: Ambasciata d’Italia al Cairo

Paese: Italia, Egitto

SSD: 00 - Diplomazia scientifica