Cooperazione scientifica italo-giapponese: scoperto nuovo messaggero del gene della fertilità delle piante

23/05/2018 - Admin

Un team di ricerca dell’Istituto di biologia e patologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibpm) lavorando in collaborazione con altri scienziati dell’Università di Kyoto e del Riken Institute di Yokohama, ha recentamente scoperto un nuovo messagero del gene che regola la fertilità maschile delle piante. Un risultato importante, con potenziali ricadute in ambito agrario, per la produzione di sementi ibride in specie coltivate, come riso, melanzana, pomodoro, capaci di generare piante più forti e resistenti.

Lo studio, che è stato appena pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Plant Cell, nasce da una collaborazione internazionale bilaterale, finanziata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del Protocollo Esecutivo di cooperazione scientifica e tecnologica Italia – Giappone.

Spiega Maura Cardarelli, primo ricercatore del Cnr-Ibpm: “L’obiettivo è stato capire come questo gene contribuisca alla fertilità maschile nelle piante in grado di autofecondarsi. Per questo motivo abbiamo lavorato su Arabidopsis, una specie spontanea presa comunemente a modello in quanto contiene sia gli organi fiorali maschili sia quelli femminili ed è quindi autogama, cioè si autofeconda. L’autofecondazione è una caratteristica negativa che va eliminata nelle piante coltivate. Infatti, la conseguenza è una maggiore consanguineità e le piante ‘prodotte’ per autofecondazione sono più deboli di quelle ibride, prodotte per incrocio tra due piante diverse. Per questo motivo in agricoltura vengono utilizzate sementi ibride e la loro produzione è favorita dalla ridotta fertilità maschile”. Sarà presto possibile utilizzare le conoscenze acquisite grazie a questa ricerca su specie di interesse commerciale.

Chi: Istituto di biologia e patologia molecolare (Cnr-Ibpm), Università di Kyoto (Giappone), Riken Institute di Yokohama (Giappone)

Che cosa: Studio pubblicato su Plant Cell, ‘A Newly Identified Flower-Specific Splice Variant of AUXIN RESPONSE FACTOR8 Regulates Stamen Elongation and Endothecium Lignification in Arabidopsis’, Roberta Ghelli et al., Mar;30(3):620-637 DOI: 10.1105/tpc.17.00840. (http://www.plantcell.org/content/30/3/6207)



Fonte: CNR

Paese: Italia, Giappone

SSD: 05 - Scienze biologiche