Festival della Scienza 2018, tre conferenze MAECI

26/10/2018 - Admin

Dove: Genova

Quando: 02/11/2018 - 04/11/2018


Il Festival della Scienza di Genova è una vetrina di rilievo internazionale per la promozione e la divulgazione della cultura scientifica e della ricerca italiana e come tale rappresenta un appuntamento imprescindibile, da ormai cinque anni, per il Ministero degli Affari Esteri e della cooperazione Internazionale.

Per l’edizione 2018, la Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri, presenta tre conferenze, che sviluppano il tema “Cambiamenti” con esperti del  mondo accademico e della ricerca italiano e israeliano.

 

Il pomodoro, dal passato al futuro
Da pianta ornamentale a vanto della cucina italiana

Luigi Galimberti, Giovanni Giuliano, Haim D. Rabinowitch; modera Claudio Barchesi

2 novembre, alle 12:00, Palazzo della Borsa, Sala del Telegrafo, Via XX Settembre, 44

Pochi sanno che il più popolare tra i pomodori italiani, il Pachino, è frutto di una ricerca tutta israeliana. Se Israele gli ha dato i natali, solo l’incontro con il suolo italiano, lo ha saputo arricchire di quel sapore unico che lo ha reso il più ricercato tra i pomodori italiani, oggi a pieno titolo con marchio IGP. Prendendo spunto da questa storia, parleremo delle biotecnologie vegetali, ma anche delle molecole che conferiscono odori e sapori tipici ai prodotti del mondo vegetale. Queste tematiche saranno sviluppate evidenziando alcune collaborazioni scientifiche di maggior successo tra scienziati italiani e israeliani nel settore agroalimentare.

 

L’attività fisica migliora la vita
Vale per tutti, ma ognuno ha necessità diverse

Andrea Cereatti, Michela Chiappalone, Inbal Maidan, Elisa Pelosin; modera: Ugo Della Croce

2 novembre, alle 15:00, Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio, Piazza Matteotti, 9

Il nostro corpo cambia con l’avanzare dell’età, e con esso le sue funzioni, incluse quelle motorie. È risaputo che l’attività fisica, se svolta con regolarità, limita la progressione del decadimento fisico naturale e, più in generale, aiuta a preservare il nostro stato di salute. Durante l’incontro gli esperti si confronteranno, evidenziando le conoscenze consolidate, le metodologie e le tecnologie innovative in grado di fornire la giusta formula per svolgere l’attività fisica necessaria a contrastare il naturale decadimento fisico.

 

De gustibus
L’altra faccia delle biotecnologie vegetali

Efraim Lewinsohn, Elisabetta Moneta, Fiorella Sinesio, modera: Giuditta Perozzi

4 novembre, alle 12:00, Palazzo della Borsa, Sala del Telegrafo, Via XX Settembre, 44

Sono tante le molecole che conferiscono odori e sapori tipici agli alimenti, ma la percezione del gusto che influenza le nostre scelte alimentari può variare molto da un individuo all’altro. Il gusto può cambiare nel tempo, anche nella stessa persona. Esperti del settore spiegheranno come è possibile misurare la percezione del gusto in modo oggettivo e scientifico e come vengono utilizzati i moderni strumenti della genomica funzionale per migliorare il gusto e l’aroma degli alimenti vegetali.



Fonte: MAECI

Paese: Italia, Israele

SSD: 00 - Diplomazia scientifica, 06 - Scienze mediche, 07 - Scienze agrarie e veterinarie